martedì 27 giugno 2017 - 12:33
Ultime notizie

Zootecnia all’avanguardia in Valle Sabbia

VallesabbiaNews, 29 settembre 2015

az_agr_Bonomi_razza_bruna_1Sempre in avanscoperta l’Azienda Agricola Bonomi Ennio di Pertica Bassa, ancora una volta protagonista nel mondo zootecnico bresciano.
Venerdì 18 settembre si è infatti svolto a Forno D’Ono, dove ha sede l’allevamento dei Bonomi, un importante incontro tecnico tra gli esperti della razza bovina Bruna operanti in tutta Italia.
L’incontro, che si rinnova con scadenza almeno biennale, è fondamentale per l’associazione di razza per l’allineamento dei parametri di valutazione tra i vari esperti, allo scopo di rendere più omogenee possibili le valutazioni che poi questi andranno a fare nelle aziende.

La valutazione morfologica delle bovine è uno strumento indispensabile per la selezione: quando una bovina viene “punteggiata”, viene dato un valore alla sua morfologia al fine di “misurare” quello che il padre e la madre le hanno effettivamente trasmesso in termini di genetica. Essendo che le fecondazioni sono ormai effettuate quasi esclusivamente  in modo artificiale, è  importante individuare metodicamente  i riproduttori maschi che possono migliorare il patrimonio zootecnico e se questi nel tempo non arrivano a certi standard vengono esclusi dal mercato.
Nonostante l’ormai consolidato uso della genomica, disciplina che permette, tramite l’analisi del DNA dei soggetti,  di prevedere la capacità di trasmettere alla prole alcuni caratteri ritenuti più importanti,  la valutazione dei riproduttori maschi  non può essere slegata dalla valutazione delle figlie, sia in termini qualitativi e quantitativi  delle produzioni ( quantità di latte prodotto, contenuto di proteine, caseine, grasso etc…)  che in termini morfologici, ecco perché le bovine che partoriscono vengono valutate morfologicamente e le loro produzioni, controllate periodicamente.
Questo lavoro viene fatto in Italia così come in molti paesi del mondo, permettendo poi di stilare delle classifiche dei tori miglioratori anche a livello internazionale.
az_agr_Bonomi_razza_bruna_2L’Azienda Agricola Bonomi Ennio, tra le leader nel settore, è ormai da due generazioni che lavora in questa direzione e con i i figli, a cui non manca certo la passione, si è alla terza, attualmente diversi embrioni espiantati da una delle migliori bovine presenti in azienda sono stati acquistati da altre aziende in Italia e alcuni esportati in Svizzera. La selezione è un’attività che richiede costanza e tempo anche se la scienza negli ultimi anni ha fornito dei potenti strumenti che hanno permesso di  abbreviare i tempi per l’ottenimento di risultati significativi.
Un incontro molto interessante quindi quello avutosi in Pertica Bassa venerdì, non poche le difficoltà per  il team di esperti che, di fronte ad  un livello molto alto di qualità delle bovine, hanno dovuto lavorare parecchio per trovare dei punti precisi di incontro: è sempre piuttosto difficile giudicare un gruppo di soggetti omogeneo le cui ottime qualità danno poco spazio ai difetti, questi ultimi sono poi quelli che permettono di decidere quale è la bovina migliore e quale la peggiore e quindi la classifica che ne deriva. Gli ispettori di razza abilitati, hanno anche il compito di giudicare nelle mostre zootecniche, dove, per effettuare una classifica, mettono in atto gli stessi principi utilizzati per la valutazione morfologica.
Dopo una mattina di intenso lavoro tutti quanti gli esperti si sono poi ritrovati al Ristorante  Meridiana di Forno d’Ono dove, messi i piedi sotto il tavolo, grazie alle mani esperte di Franca e Ada, hanno potuto gustare degli ottimi piatti valsabbini e ovviamente dell’ottimo formaggio.
Non sono mancati ringraziamenti e complimenti alla famiglia Bonomi: Ennio è molto legato all’attività dell’Associazione Nazionale di Razza Bruna, sia in qualità di consigliere provinciale e nazionale, sia perché anche lui, essendo esperto di razza, ha lavorato in passato in tutta Italia svolgendo l’attività di valutazione.

Pablo Soardi
(Associazione Interprovinciale Allevatori Brescia e Bergamo)

About Associazione «Riflessi di Luce»

Associazione «Riflessi di Luce»
L’ Associazione «Riflessi di Luce», nata da un’idea di Daniele Meschini, disabile visivo, opera da sempre senza fini di lucro allo scopo di promuovere la solidarietà, l’ascolto e l’accoglienza di tutti i soggetti generalmente denominati “i diversi”. Organizza spettacoli, mostre, dibattiti, confronti aperti al pubblico su tematiche inerenti la diversità. Ci occupiamo anche di notizie di carattere generale del passato e del presente che riguardano (anche marginalmente) Pertica Alta e Pertica Bassa. Siamo on-line dal 21 giugno 2012

Inserisci un commento

Scroll To Top