martedì 27 giugno 2017 - 12:40
Ultime notizie

Sport

Mondiali 2014 non adatti ai disabili? “Sì, ma non sono loro il pubblico del torneo”

Rio de Janeiro –  Che la città di Rio non abbia strutture architettoniche adatte ai portatori di handicap è evidente a un primo colpo d’occhio. Che siano favelas o ‘asfalto’, le barriere sono tante e spesso insormontabili. Ma che all’ammissione di colpa del segretario municipale al turismo, faccia seguito la frase “tanto i disabili non sono il pubblico dei mondiali” ... Continua a leggere »

Il fratellino è paralizzato, 14enne lo porta in spalla per 64 km per sensibilizzare la gente

Ha affrontato il calore, la pioggia, la fatica. Ma lo ha fatto con piacere. Innanzitutto perché con lui c’era il fratellino Branden. Poi per la nobile causa portata avanti: sensibilizzare l’opinione pubblica sulla paralisi cerebrale infantile. Così Hunter Gandee, 14 anni americano, ha percorso 40 miglia (64 km) col fratellino di 7 anni, colpito da questa terribile malattia, in spalla. ... Continua a leggere »

Un cieco sulle strade di Ypres

Giovedì 19 giugno, sulle strade del villaggio di Nieuwkerke, il belga Luc Costermans si unirà alle squadre impegnate nella messa a punto delle vetture. Il pilota è cieco, avendo perso la vista in un incidente nel 2004; tuttavia non ha mai perso la passione per la guida, stabilendo anche il record mondiale di velocità per i non vedenti nel 2008, ... Continua a leggere »

La vera passione allo stadio

Una foto del genere non avrebbe bisogno di molte spiegazioni, ma comunque delle considerazioni vanno fatte. Si tratta del campionato della Repubblica Ceca. La squadra è quella dei Bohemians 1905. Vedendo il canguro come simbolo, per un attimo avevo pensato fossimo in Australia e magari lo sport in questione non era il football ma il rugby. Invece è calcio e l’immagine ... Continua a leggere »

Al Super Bowl senza sentire. Derrick, sordo, stella del football Usa

A scuola i compagni, con la cattiveria che ai bambini capita, lo chiamavano “Quattrorecchie”. Dai suoi allenatori ha sentito dire: “Sei una causa persa”. Domenica, al MetLife, stadio del football a East Ritherford nel New Jersey, due passi da New York, sede della sfida planetaria fra Denver Broncos e Seattle Seahawks, la sua squadra, forse a Derrick verranno in mente ... Continua a leggere »

Storie dimenticate/2: Monica e quella bomba in Afghanistan. Sognando Rio

E ora dove sono? Che fanno? Come vivono? Ci sono persone finite, anche in maniera minore, nella cronaca, perché disabili o divenute tali, e poi dimenticate. Ecco le loro storie recuperate, grazie anche alle vostre segnalazioni. Dopo Eleonora, quella di Monica, fra l’Afghanistan e una pista di atletica. Tutto comincia da un cappello. C’erano i soldati in Sicilia. E c’era ... Continua a leggere »

Licenziato perchè ha il cancro. In Paraguay è scandalo

Il mondo del calcio si stringe attorno a Sebastian Ariosa. Il difensore uruguaiano dell’Olimpia Asuncion è il protagonista di una vicenda che ha indignato il Sud America. Il club paraguaiano infatti ha deciso di licenziare il calciatore in quanto “impossibilitato a svolgere l’attività calcistica” a causa della sua lotta contro il cancro. Ariosa che, aveva un contratto con l’Olimpia fino ... Continua a leggere »

Mauro Bernardi, primo maestro di sci paraplegico

A otto anni dall’incidente stradale che lo ha reso paraplegico, una norma inserita nel decreto del fare dello scorso giugno gli ha permesso di coronare un’aspirazione coltivata fin da bambino. Il suo ritorno sulle piste è cominciato con l’evento “Scio anch’io”, organizzato dalla sede di Bergamo dell’Inail MILANO – Dallo scorso 10 settembre può andare sulle piste da sci lombarde con ... Continua a leggere »

L’Ajax realizza il sogno di Jay Jay, bimbo malato

Per fortuna il calcio non vive solo di curve squalificate per colpa di cori razzisti e di calcioscommesse. Una storia splendida l’ha scritta l’Ajax che ha realizzato il sogno di un bambino di otto anni Jay Jay Willems. Il bimbo che a causa di una sindrome dell’intestino irritabile incurabile passa gran parte della sua vita in ospedale sogna da grande ... Continua a leggere »

Al via il 14° Ski Tour Freerider per persone con disabilità

È iniziato con il raduno di Folgaria riservato agli operatori e ai tecnici il 14° Ski Tour organizzato dall’Associazione varesina Freerider Sport Events, in collaborazione con il Centro Addestramento Alpino della Polizia di Stato, Teleflex e Caporali Sport. La prima delle 11 tappe disegnate in 8 regioni nelle quali viene insegnato lo sci da seduti per persone con disabilità si ... Continua a leggere »

Everest: disabile con paracadute, è record

Marc Kopp ce l’ha fatta: si è lanciato da un’altezza incredibile, sfidando la malattia che lo affligge: la sclerosi multipla. Da diecimila metri il volo in discesa verso l’Everest in paracadute, in tandem con il paracadutista estremo Mario Gervasi, ha battuto un record che non riguarda solo lo sport: Marc è stato il primo disabile nella storia a lanciarsi dal paracadute per atterrare sull’Everest. ... Continua a leggere »

Rudy, l’Ironman che prende per mano Cody

Rudy è un Ironman. Oddio, lo sarebbe stato comunque, ma stavolta nessuno può dire il contrario. Per chi non lo conosce (in breve: ventuno anni, statunitense, paralimpionico nel nuoto ad Atene e Pechino e Londra, nato con una sindrome per cui a cinque anni gli hanno completamente amputato le gambe sopra il ginocchio, oltre ad altri problemi) basta solo accennare ... Continua a leggere »

Pancalli e la Giornata Paralimpica: lo sport che cambia la società

La Giornata Nazionale dello Sport Paralimpico vede giovedì 10 ottobre migliaia di studenti conoscere e provare tante discipline sportive paralimpiche insieme a campioni con disabilità. Saranno oltre 15 mila a Modena, Città di Castello, Palermo, Cagliari e Milano, dove si svolgerà l’evento nazionale all’interno di Reatech, la grande fiera sulla disabilità, e le Giornate saranno addirittura tre, sino a sabato. ... Continua a leggere »

Scroll To Top